Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Lingue
Image Portlet
Sezioni
Home Didattica Corsi di studio Classe L-11 - Lingue e culture straniere occidentali e orientali

Classe L-11 - Lingue e culture straniere occidentali e orientali

Corso di laurea triennale in Lingue e culture straniere occidentali e orientali

Il Corso di laurea in Lingue e culture straniere occidentali e orientali rivolge la sua attenzione alla dimensione culturale internazionale, offrendo una formazione di base, metodologica e storica sia negli studi linguistici sia in quelli letterari. Questa preparazione fornisce agli studenti l’impostazione umanistica necessaria per entrare nel processo di produzione e trasmissione del sapere, ma costituisce nel contempo una preziosa risorsa in termini di flessibilità delle conoscenza e sviluppo di attitudini professionali diverse.

Il Corso è organizzato in un unico curriculum all’interno del quale – naturalmente nell’ambito di una formazione che è specificamente linguistico-letteraria – lo studente può scegliere percorsi in aree diverse:

-              storico-geografica

-              artistico-musicale

-              filosofico-estetica

-              linguistico-semiotica

-              comunicazione internazionale e interculturale

-              percorso di approfondimento della cultura europea classica e archeologica

Le discipline che caratterizzano il Corso in Lingue e culture straniere occidentali e orientali sono naturalmente le lingue europee occidentali e il loro patrimonio letterario (Lingua e letteratura inglese, francese, spagnola, tedesca, russa e anglo-americana) ma anche le lingue orientali (Lingua e letteratura araba, Lingue e letteratura della Cina e dell’Asia sud-orientale). La preparazione che il Corso offre, pur privilegiando l’ambito linguistico (riguardante strettamente le lingue e le letterature straniere, la linguistica e la glottologia), prevede anche, tra gli altri, gli insegnamenti di Letteratura italiana, Critica letteraria, Letterature comparate e Didattica delle lingue moderne, nonché Geografia e Storia medievale, moderna e contemporanea.

Didattica integrativa delle lingue straniere

I corsi di Lingua e traduzione prevedono attività di didattica integrativa condotte da lettori/lettrici e collaboratori/collaboratrici ed esperti linguistici (CEL) madrelingua. Queste attività consistono in esercitazioni in aula o in laboratorio volte a perfezionare le competenze linguistiche degli/delle studenti. Le prove scritte delle varie lingue hanno come obiettivo la valutazione del raggiungimento dei livelli di competenza che tali esercitazioni concorrono a perfezionare, e sono strutturate di conseguenza.

Lettori

Test orientativi per le lingue straniere

I corsi della prima annualità di Lingua e traduzione inglese, francese, spagnola e tedesca prevedono, esclusivamente per gli/le studenti del corso di laurea in Lingue e culture straniere occidentali e orientali (gli/le studenti degli altri corsi di laurea non devono pertanto sostenere il test), un test orientativo che ha l’obiettivo di determinare i livelli delle conoscenze pregresse delle diverse lingue, al fine di poter meglio programmare l’attività didattica, eventualmente suddividendo gli/le studenti in differenti gruppi di studio. I test orientativi verranno somministrati durante la prima settimana di lezione, secondo le modalità indicate nella pagina del/della docente titolare dell’insegnamento.

Sbocchi occupazionali

L’ampiezza dell’offerta formativa e la specificità degli ambiti disciplinari sono requisiti indispensabili per orientare lo studente verso i settori dei servizi culturali, del giornalismo e dell’editoria, e nelle istituzioni culturali, in imprese e attività commerciali, nelle rappresentanze diplomatiche e consolari, nel turismo culturale e nell’intermediazione culturale, nonché nella formazione di operatori allo sviluppo in contesti multietnici e multiculturali. Per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro l’Università organizza stages ed esperienze di tirocinio, in accordo con enti pubblici e aziende private con cui l’istituzione accademica intrattiene rapporti sotto il profilo occupazionale.

La prova finale è sostenuta mediante un elaborato scritto, attraverso il quale lo studente dovrà dimostrare di saper affrontare con gli adeguati strumenti metodologici e bibliografici un argomento pertinente agli ambiti linguistici e culturali delle lingue scelte.
La lingua di redazione dell’elaborato finale sarà quella italiana o, a scelta dello studente, la lingua straniera di specializzazione.

Al compimento degli studi, con l’acquisizione dei 180 crediti complessivi previsti, è conseguita la laurea triennale in Lingue e culture straniere occidentali e orientali (Classe L-11).

I laureati nel Corso di laurea possono proseguire gli studi nel biennio magistrale in Lingue, culture e traduzione letteraria (Classe LM-37).

Requisiti di ammissione

Se lo studente è in possesso di diploma di licenza media superiore con voto finale uguale o superiore ai 70/100esimi (comunicato con autocertificazione al momento dell’immatricolazione) la verifica della preparazione in accesso è data per acquisita.

Nel caso di voto inferiore:

1) gli studenti che si immatricolano al Corso di laurea in Lingue e culture straniere occidentali e orientali (Classe L-11) a partire dall’a.a. 2011-12, provenienti da Licei o Istituti superiori di ordine linguistico (conoscenza di tre lingue curriculari) sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso 30 ore di lettorato per la prima e la seconda lingua scelta. L’obbligo formativo degli studenti predetti si considererà tuttavia superato con la frequenza di almeno il 75% delle ore previste. Sono altresì tenuti a frequentare 20 ore di Esercitazioni pratiche di Lingua italiana. L’obbligo formativo degli studenti predetti si considererà tuttavia superato con la frequenza di almeno il 75% delle ore previste.
La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all’uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente;

2) gli studenti che si immatricolano al Corso di laurea in Lingue e culture straniere occidentali e orientali (Classe L-11) a partire dall’a.a. 2011-12, provenienti da Licei ed Istituti superiori diversi da quelli anzidetti sono tenuti a  frequentare, entro il primo anno di corso, 50 ore di lettorato per la prima e la seconda lingua scelta. L’obbligo formativo degli studenti predetti si considererà tuttavia superato con la frequenza di almeno il 75% delle ore previste. Sono altresì tenuti a frequentare 20 ore di Esercitazioni pratiche di Lingua italiana. L’obbligo formativo degli studenti predetti si considererà tuttavia superato con la frequenza di almeno il 75% delle ore previste.
La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all’uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente.
La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all’uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente. Lo studente che non è in possesso dei requisiti stabiliti per l’accesso non potrà sostenere gli esami a partire dall’anno accademico successivo a quello di immatricolazione senza aver prima assolto agli obblighi formativi assegnatigli. Gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati d’ufficio.

 

Consulta i piani di studio